Il battesimo di papa Giovanni Paolo II

Home / Articoli / Il battesimo di papa Giovanni Paolo II

Anche i papi sono stati bambini, persino i papi santi! Ecco l’atto di battesimo di Karol Józef Wojtyła (1920-2005), papa Giovanni Paolo II. Uguale a tanti altri documenti? Non proprio! Scopriamo assieme il perchè…



Facciamo un gioco! Immaginate di essere il parroco di una piccola chiesa della provincia polacca e trovarvi una sera di dicembre del 1978 a dover redigere queste parole su di un vecchio registro conservato nella vostra canonica.

“Die 16 X 1978 in Summum Ponteficem electum et imposuit sibi nomen Joannes Paulus II”


Sono le parole trascritte dal parroco di Wadowice a margine dell’atto di battesimo n. 71 dell’anno 1920, il battesimo del piccolo Karol Józef Wojtyła: “Il giorno 16 dicembre 1978 è stato eletto Sommo Pontefice chiamandosi Giovanni Paolo II”.


Atto di battesimo di Karol Józef Wojtyła


Karol Józef Wojtyła nacque il 18 maggio 1920 a Wadowice, cittadina polacca situata 48 km a sud-ovest di Cracovia.

Fu battezzato due giorni dopo (il 20) col nome di Carolus Joseph. Ricordiamo che all’epoca il latino era la lingua ufficiale della chiesa cattolica.


Il piccolo Karol con i suoi genitori


Continuando a scorgere il documento ritroviamo il nome del padre, Karol Wojtyła senior (1879-1941), ex-ufficiale dell’esercito asburgico (leggiamo “offic. milit.”), figlio di Maciej Wojtyła e Anna Marianna Przeczek, nonni paterni di Karol.

La mamma del futuro pontefice si chiamava invece Emilia Kaczorowska (1884-1929), figlia di Feliks Kaczorowski e Anna Maria Scholz.


I genitori e i nonni di Karol nel atto di battesimo (1920)


Notiamo anche che i due bambini battezzati prima di Karol (atti n° 69 e 70) sono figli naturali o illegittimi, ovvero nati al di fuori del matrimonio, per cui il riquadro della paternità risulta vuoto e compare solo il nome della madre.


I genitori di Karol il giorno delle nozze (1904)


Ed eccoci alla fine alla particolarità che rende questo atto di battesimo diverso da qualunque altro: l’atto è costellato (in maniera anche caotica!) di note aggiunte nel corso degli anni, scandendo tutta la vita di Karol.

Scorgiamo alcune date: Karol è cresimato nel 1938 (a 18 anni come si usava all’epoca), viene ordinato sacerdote nel ’46, nominato vescovo nel ’59 e arcivescovo nel ’63. Nel ’67 riceve la porpora cardinalizia ed infine il 16 dicembre 1978 è eletto al soglio pontificio come sommo Pontefice della Chiesa cattolica.


La trascrizione dell’avvenuta elezione a Sommo pontefice (1978)

“Die 16 X 1978 in Summum Ponteficem electum et imposuit sibi nomen Joannes Paulus II”.


Ed ecco come il piccolo parroco di Wadowice il 16 dicembre del 1978 ha scritto la Storia con le sue mani…


Giovanni Paolo II la sera della sua elezione a Sommo pontefice (1978)




Fonte immagine:
– Akg images, Registration in the birth and baptism register of the church community of Wadowice, May 1920: “Carolus Wojtyla”, on-line

Per saperne di più:
– Vatican News, Giovanni Paolo II: Un santo e la sua famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *